Crescere ai margini della dissolvenza

Le prospettive di una pedagogia dell’emergenza

Autori

  • Giuseppe Annacontini Università del Salento
  • Alessandro Vaccarelli

Parole chiave:

Pedagogia, Emergenza, Catastrofe, Sviluppo umano, Progettazione esistenziale

Abstract

La vita stessa è una sfida emergenziale e, pertanto, ben si accorda con ogni intenzione pedagogica ed educativa orientata allo sviluppo di ideali utopici perseguiti da una cura emancipativa, autorizzata e democratica. Tuttavia, la pedagogia dell’emergenza definisce uno specifico campo di riflessione e di azione che non emerge semplicemente dal dettato di questa prospettiva, ma si focalizza sulle logiche e teleologie che sorgono come problema quando l’emergenza è legata alla catastrofe.
Il contributo intende dunque presentare l’origine della Pedagogia dell’emergenza per poi soffermarsi su alcune categorie centrali utili a definirne teorie e pratiche.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-04-17

Come citare

Annacontini, G., & Vaccarelli, A. (2022). Crescere ai margini della dissolvenza: Le prospettive di una pedagogia dell’emergenza. Paideutika, (35), 18. Recuperato da https://paideutika.journals.publicknowledgeproject.org/index.php/paideutika/article/view/2164